Intervista al presidente Davide Bonetti per #ACCOGLIENZA2017

Buongiorno Presidente, a 30 giorni dall'arrivo dei bambini la macchina dell'accoglienza è avviata: quali sono gli obiettivi che l'associazione si pone con l'accoglienza 2017?


L’accoglienza è il vero “cuore” della nostra proposta di volontariato: aprire la propria porta di casa a un bambino straniero, nel nostro caso bielorusso, che vive una condizione di disagio, e offrirgli un’esperienza di vita familiare, fatta di affetto e di relazioni forti, è il principio motore di “Aiutiamoli a vivere”.

Le famiglie, sulla scia di questa disponibilità personale, volentieri si dedicano poi a realizzare progettualità sul territorio per migliorare le condizioni di vita di un popolo duramente provato dalla catastrofe di Chernobyl e dalle sue conseguenze sanitarie e soprattutto sociali.

Quest’anno sono 19 le famiglie che hanno aderito al nostro progetto di accoglienza per altrettanti minori provenienti da Zhabinka, nella regione di Brest, che rimarranno qui con noi per tutto il mese di ottobre.



 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 
Copyright © 2016 Tutti i diritti riservati. Design by HSA srl